10 fatti che devi sapere sui problemi cardiaci nelle donne

“Tua zia è morta di infarto”, è l’unica cosa che ricordo mentre alzavo il telefono in uno squillo. Queste parole risuonano ancora nelle mie orecchie e mi viene la pelle d’oca pensando a quel giorno. Pochi giorni dopo questo incidente, ho sentito che la madre di un compagno di scuola è morta a causa di un infarto. E sai cosa era comune in entrambi i casi? Le loro condizioni cardiache non erano state diagnosticate. Ecco perché è essenziale essere consapevoli di alcuni fatti sui problemi cardiaci nelle donne, in modo che tu possa essere al sicuro piuttosto che dispiaciuto.

Segni e sintomi di malattie cardiache e ictus vengono spesso ignorati e spacciati per semplice stanchezza, soprattutto tra le donne. Sempre in movimento, prendendoci cura degli altri, ignoriamo la nostra salute. Inoltre, in molte famiglie, la salute delle donne non è considerata una priorità, tanto meno discussa.

La salute del cuore delle donne ha bisogno di cure speciali dopo la menopausa. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

Perché la salute delle donne viene ignorata?

Sebbene le donne svolgano un ruolo fondamentale nel mantenimento della salute e del benessere della famiglia, la loro salute è sempre secondaria. Inoltre, oggi c’è una transizione negli stili di vita, che ci espone a maggiori rischi di malattie croniche.

Non sorprende che la conversazione sulla salute delle donne riguardi principalmente la salute riproduttiva. La salute del cuore è spesso trascurata. Il rischio di morire di malattie cardiache per tutta la vita di una donna è otto volte maggiore di quello del cancro al seno.

L’India rappresenta un quinto dei decessi dovuti a malattie cardiovascolari nel mondo, soprattutto nella popolazione più giovane (OMS). I tassi di mortalità dovuti a malattie cardiovascolari in India sono molto più alti della media globale. L’incidenza della cardiopatia ischemica sta aumentando più rapidamente tra le donne rispetto agli uomini.

Ecco 11 fatti che devi sapere sui problemi cardiaci nelle donne:

1. Le malattie cardiovascolari (CVD) sono la principale causa di morte tra le donne adulte in molte parti dell’India e una delle principali cause di morbilità. In alcune parti del mondo, sono state osservate disuguaglianze di genere nell’assistenza sanitaria e negli esiti cardiovascolari.

2. Le malattie cardiovascolari uccidono più donne di tutte le forme di cancro messe insieme, eppure solo il 44% delle donne riconosce che le malattie cardiovascolari sono la loro più grande minaccia per la salute.

problemi cardiaci nelle donneLa consapevolezza sui segni e sintomi di un disturbo cardiaco è importante. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

3. Tra le donne di età pari o superiore a 20 anni, quasi il 45% vive con una qualche forma di malattia cardiovascolare.

4. Le malattie cardiovascolari sono il principale killer nel caso delle neomamme e rappresentano oltre un terzo dei decessi materni.

5. Complessivamente, dal 10 al 20 percento delle donne avrà problemi di salute durante la gravidanza e la pressione alta, la preeclampsia e il diabete gestazionale durante la gravidanza aumentano notevolmente il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari più avanti nella vita.

6. Passare attraverso la menopausa non provoca malattie cardiovascolari, ma l’avvicinarsi della menopausa segna un punto nella mezza età in cui i fattori di rischio cardiovascolare delle donne possono accelerare.

Leggi anche: Le malattie cardiache colpiscono più duramente le donne che lavorano indaffarate. Controlla i tuoi fattori di rischio per rimanere in buona salute

attacco di cuoreMangia bene, fai esercizio fisico e rimani in salute per evitare problemi cardiaci. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

7. La maggior parte degli eventi cardiaci e di ictus può essere prevenuta attraverso l’istruzione e i cambiamenti nello stile di vita, come muoversi di più, mangiare in modo intelligente e gestire la pressione sanguigna.

8. Ben il 51,9 per cento dei decessi per pressione alta, altrimenti noto come ipertensione o “killer silenzioso”, si verifica nelle donne.

9. Sebbene oggi vivano circa 4,1 milioni di donne sopravvissute a un ictus, circa il 57,5% dei decessi totali per ictus sono donne.

10. Le donne hanno spesso meno probabilità di ricevere la RCP da parte di astanti perché i soccorritori spesso temono le accuse di contatto inappropriato, aggressione sessuale o lesioni alla vittima.

Leave a Reply

Your email address will not be published.