4 problemi ortopedici comuni a cui le donne devono fare attenzione

I problemi ortopedici possono avere un impatto sulle donne più degli uomini, motivo per cui è essenziale fare attenzione a questi problemi comuni prima che sfuggano di mano.

Sebbene la parola ortopedico abbia la sua origine in una parola greca relativa alle deformità nei bambini; nei tempi moderni, può essere associato a un problema comune negli adulti, in particolare nelle donne. I problemi ortopedici sono lesioni e malattie che colpiscono il sistema muscolare.

La struttura del tuo corpo coinvolge i muscoli, le ossa, i nervi, le articolazioni, i legamenti, i tendini e altri tessuti connettivi. La lesione a uno qualsiasi di questi tessuti o formazioni può derivare da malattie ortopediche persistenti e colpisce le donne più degli uomini.

Problemi legati alle ossa possono verificarsi con l’età. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

Ecco i problemi ortopedici più comuni di cui le donne devono essere consapevoli:

1. Osteoporosi:

Le donne sono più a rischio di sviluppare l’osteoporosi rispetto agli uomini, perché i cambiamenti ormonali in menopausa influenzano direttamente la densità ossea. L’ormone femminile estrogeno è fondamentale per la salute delle ossa. Dopo la menopausa, i livelli di estrogeni scendono, portando a una rapida diminuzione della densità ossea. Secondo la ricerca, si stima che oltre 200 milioni di persone abbiano l’osteoporosi in tutto il mondo.

L’osteoporosi è una malattia progressiva associata alla perdita di densità ossea e ad un aumentato rischio di fratture. Quando le donne iniziano a invecchiare, i loro livelli di estrogeni iniziano a diminuire. Questa deriva è notevole, soprattutto durante la menopausa. Una delle complicazioni è una diminuzione della densità ossea.

2. Sindrome del tunnel carpale:

Uno stato doloroso della mano e delle dita messo in evidenza dalla condensazione di un nervo vitale che passa sopra le ossa carpali. Può essere causato da continui movimenti ripetitivi o da ritenzione di liquidi.

I segni includono gonfiore, dolore, formicolio e perdita di forza nel polso e nella mano. Le donne hanno tre volte più probabilità di avere la sindrome del tunnel carpale rispetto agli uomini. La sindrome del tunnel carpale viene diagnosticata più frequentemente tra i 30 ei 60 anni. Condizioni di salute come diabete, ipertensione e artrite aumentano la possibilità di svilupparla ulteriormente.

Leggi anche: 5 comuni dolori legati all’età che non devi ignorare

spalla congelataContinua ad allenarti per alleviare il dolore alla spalla. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

3. Spalla congelata:

La capsulite adesiva è un altro nome per la spalla congelata. Come parte di questa condizione, la spalla limita il raggio di movimento. La spalla congelata si verifica quando i tessuti dell’articolazione della spalla diventano più spessi e tesi e il tessuto cicatriziale si sviluppa nel tempo. Di conseguenza, l’articolazione della spalla non avrà abbastanza spazio per ruotare correttamente. Alcuni dei suoi sintomi includono gonfiore, dolore e rigidità. Il trattamento per la spalla congelata prevede esercizi di allungamento e, a volte, corticosteroidi e farmaci paralizzanti iniettati nella capsula articolare.

4. Spondilite:

Spondilite è un termine per un gruppo di malattie croniche di tipo artrite che condizionano le articolazioni della colonna vertebrale e della regione sacro-iliaca. È l’infiammazione e il gonfiore delle ossa spinali o della spina dorsale. Potrebbe anche lasciare la colonna vertebrale curva nei casi acuti. Non esiste una cura per la spondilite, ma i farmaci e l’esercizio fisico possono alleviare il dolore e aiutare a mantenere la schiena forte. Alcuni dei sintomi della spondilite sono dolore e rigidità nella parte bassa della schiena, glutei, spalle, mani, gabbia toracica e fianchi.

Il trattamento per le condizioni ortopediche può variare a seconda del problema. Tuttavia, i trattamenti ortopedici hanno obiettivi e approcci comuni, inclusa la correzione di problemi fisici, come camminare, ballare, aerobica a basso impatto, ecc., alleviare i sintomi, migliorare la qualità della vita ed evitare crisi future. Molti stati ortopedici possono portare a disabilità e problemi cronici senza un trattamento tempestivo o un recupero insufficiente.

Leave a Reply

Your email address will not be published.