5 modi per insegnare ai bambini a parlare di sfruttamento

L’abuso sessuale sui minori è più diffuso nella società di quanto pensiamo. Secondo l’Unicef, almeno 120 milioni di ragazze di età inferiore ai 20 anni – circa 1 su 10 – sono state costrette a fare sesso o compiere altri atti sessuali, anche se la cifra effettiva potrebbe essere molto più alta. Come genitori, non ci piace pensare che i nostri figli possano essere vittime di aggressioni sessuali e vogliamo impedire ai nostri figli il peggio. Tuttavia, è impossibile essere fisicamente presenti con loro tutto il tempo.

Ma come tutori, possiamo creare consapevolezza nei nostri figli sulle varie possibilità di abuso sessuale e incoraggiare una comunicazione aperta sugli stessi. Ecco alcuni problemi chiave e strategie critiche che dobbiamo incorporare mentre incoraggiamo i bambini a parlare.

Aiuta tuo figlio a evitare il trauma dell’abuso sessuale. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

Suggerimenti per aiutare i bambini a proteggersi dagli abusi sessuali sui minori

1. Spiega il senso di paura e la sensazione di non essere al sicuro

Come genitori, di solito scoraggiamo la paura e l’ansia. Di conseguenza, i bambini non riescono a identificare e comunicare questi sentimenti. Rimangono confusi quando i perpetratori li prendono di mira. Molti autori confondono e manipolano ulteriormente i bambini e cercano di normalizzare gli atti sessuali. E così, i bambini rimangono perplessi e finiscono per non parlarne mai. Dobbiamo insegnare ai nostri bambini a riconoscere i loro segni di paura in vari scenari come palpitazioni crescenti, disagio o sudorazione improvvisa e incoraggiarli a parlare di esperienze che potrebbero essere la causa. Questo li aiuterebbe a stabilire una comunicazione aperta.

2. Normalizza le parti del corpo di chiamata e crea una comprensione dei confini:

Molte volte, nella società indiana, non sentiamo il bisogno di nominare le parti intime e i cambiamenti previsti in esse. Dobbiamo insegnare ai nostri ragazzi a normalizzarsi parlando di loro senza vergogna. Come genitori, non dovremmo respingere ma rispondere a qualsiasi domanda ad essi associata. Questo incoraggia la comunicazione aperta e la fiducia. In molti casi, i bambini desiderano fermare l’abuso sessuale, ma è diventato confuso poiché l’autore del reato l’ha resa un’esperienza piacevole. La confusione che nasce in una mente in via di sviluppo crea un senso di vergogna che molti autori usano per metterli a tacere. È estremamente importante che il bambino capisca che, indipendentemente da chi sia e da cosa gli sta succedendo, ci sono dei limiti personali e chiunque lo incoraggi a toccare il proprio corpo ingiustamente non è sicuro e se ne deve parlare.

3. Insegna il significato del tocco sbagliato:

Potresti aver sentito l’importanza di insegnare ai bambini il tocco “buono” e “sbagliato”. È altrettanto importante che comprendano la definizione di “tocco sbagliato”. Il bambino stesso non ha torto; è l’atto che è sbagliato e dannoso. Dobbiamo fornire chiarezza per parlarne e imparare che in ogni situazione è colpa degli autori. Se non c’è chiarezza, il bambino potrebbe affrontare sentimenti di auto-colpa e insicurezza e si asterrebbe dal parlare di abusi sessuali. Racconta una storia per chiarire che, indipendentemente da ciò che qualcuno dice, il tocco sbagliato è pericoloso e inaccettabile e i bambini devono dirlo ai genitori ogni volta che lo sentono.

abusi sessuali su minoriLa comunicazione è fondamentale. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

4. Crea una connessione e crea uno spazio sicuro per la comunicazione:

Una cosa fondamentale che tendiamo a perdere è costruire una connessione con i nostri figli. La comunicazione con i bambini è importante. Dobbiamo incoraggiarli a parlare dei loro sentimenti e delle loro esperienze. Poni loro domande e mostra interesse per la conversazione. Uno spazio sicuro per discutere i sentimenti è della massima importanza per aiutare i nostri figli con qualsiasi trasgressione e aiutarli ad affrontare i sentimenti. Quali sono alcune domande da considerare quando si interagisce con i bambini:

* Com’è andata la tua giornata e cosa è successo oggi?
* Come ti senti riguardo alla giornata?
* Hai incontrato qualcuno di nuovo?
* Eri a disagio?
* Eri sconvolto o arrabbiato oggi?
* Lascia che riconoscano i loro sentimenti, non li neghino. È quando i bambini capiscono che i loro sentimenti vengono riconosciuti, che creano davvero fiducia e quindi insieme puoi lavorare su come affrontare quei sentimenti. Hanno bisogno di capire che, qualunque cosa accada, sono amati e al sicuro con i loro genitori.

I sentimenti non dovrebbero mai essere ignorati, altrimenti il ​​bambino penserà di essere in colpa.

Leggi anche: Condividere un incidente sull’abuso sessuale può darti più potere per affrontarlo

tecnologia e bambiniLimita il tempo sullo schermo di tuo figlio. Immagine per gentile concessione: Unsplash

5. Crea un senso di realizzazione e normalizza il bisogno di denaro:

Un’altra area importante e più ignorata è lo sfruttamento sessuale dei minori online. Secondo l’Interpol, dal 2017 al 2020 in India sono stati segnalati circa 2,4 milioni di casi di abusi sessuali su minori online. E l’80 per cento delle vittime erano ragazze di età inferiore ai 14 anni.

Ciò deriva dalla mancanza di comprensione del denaro e i perpetratori attirano i bambini fornendone una fonte stabile attraverso lo sfruttamento sessuale online e la pornografia infantile. Astenersi dall’uso eccessivo della tecnologia senza una conoscenza adeguata. Una conoscenza incompleta per un bambino in crescita può essere pericolosa. Crea un senso di sicurezza finanziaria e sviluppa una comprensione di come guadagnare attraverso modi rispettabili e sentirsi realizzati attraverso il duro lavoro. Insegna loro un senso di soddisfazione attraverso le realizzazioni quotidiane; piuttosto che concentrarsi su cose materialistiche e valutare se stessi in base a ciò che tutti gli altri stanno comprando.

Leave a Reply

Your email address will not be published.