Aumento del seno Come prendersi cura del proprio seno dopo l’intervento chirurgico

La chirurgia dell’aumento del seno è considerata sicura, ma è necessario prestare attenzione e cautela per le prossime settimane.

I seni contribuiscono in gran parte alle proporzioni del corpo femminile e, sebbene le forme e le dimensioni siano belle, ci sono alcune donne che si sentono insoddisfatte dei seni piccoli. Influisce anche sulla loro immagine corporea! Se sei uno di loro, potresti optare per l’aumento del seno, che migliora la pienezza aumentando le dimensioni del seno. Ma si prega di notare le cure post-operatorie di cui avete bisogno dopo l’aumento del seno.

Prima di arrivare a questo, cerchiamo di capire che questa procedura è la migliore per le donne che hanno un seno piccolo, non sviluppato e asimmetrico, o nel caso in cui il seno si sia ridotto di dimensioni dopo il parto. L’aumento del seno non corregge il seno gravemente cadente. Potrebbe essere necessario un sollevamento del seno insieme a un intervento chirurgico di aumento del seno per far sembrare il seno cadente più pieno e sollevato.

Essere pienamente consapevoli dell’intervento di aumento del seno prima di optare per esso. Immagine per gentile concessione: Unsplash

Come viene eseguita l’aumento del seno?

L’aumento del seno viene solitamente eseguito in anestesia generale. Il chirurgo plastico inserisce comunemente gli impianti attraverso un’incisione nella piega sotto il seno. La tasca per l’impianto si trova sotto il muscolo toracico o sopra di esso, a seconda del volume preesistente del seno.

Le protesi mammarie sono realizzate in silicone biocompatibile di grado medico. Il guscio esterno è realizzato in silicone testurizzato o liscio con soluzione salina, gel di silicone o gel di silicone coesivo come contenuto.

L’aumento del seno è generalmente una procedura sicura. Complicazioni come infezioni, sieroma o ematoma possono essere evitate con una pianificazione e un’esecuzione meticolose. La contrattura della capsula (indurimento del seno dovuto al tessuto cicatriziale) si verifica in alcuni casi in misura variabile.

Come prendersi cura dopo un intervento di mastoplastica additiva

La cura dopo un intervento di mastoplastica additiva è abbastanza semplice e diretta. Dopo l’intervento chirurgico, i seni saranno avvolti in garze. Viene applicata una benda elastica o un reggiseno di supporto per ridurre al minimo il gonfiore e sostenere il seno durante la guarigione.

Dopo l’intervento chirurgico, i pazienti vengono osservati per eventuali problemi o complicazioni immediate. I pazienti vengono solitamente dimessi il giorno successivo all’intervento. I soliti farmaci alla dimissione consistono in un antidolorifico, una vitamina e un antibiotico per i prossimi giorni.

Leggi anche: È possibile allattare dopo un intervento di protesi mammaria? Scopriamolo

chirurgia del senoPotresti avvertire dolore e gonfiore, che possono attenuarsi gradualmente. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

Il dolore acuto in genere scompare dopo 2-3 giorni, ma possono verificarsi dolore e gonfiore per alcune settimane. Il paziente di solito visita il chirurgo plastico in clinica per un cambio della medicazione. Le ferite di solito guariscono in 10-14 giorni. I punti sono solitamente interrati e non richiedono alcuna rimozione.

C’è la possibilità di sanguinamento nei primi giorni. Quindi, ci si aspetta che i pazienti non partecipino ad attività intense. L’esercizio di routine e le normali attività possono iniziare dopo 3-4 settimane, secondo il consiglio del chirurgo. I risultati finali compaiono gradualmente nelle settimane successive quando il gonfiore si risolve e le dimensioni e la forma del seno si stabilizzano. Le donne adulte di qualsiasi età possono ricorrere all’aumento del seno.

Le nuove generazioni di impianti durano per tutta la vita. Tuttavia, si consiglia di far esaminare regolarmente gli impianti dal chirurgo plastico.

Leave a Reply

Your email address will not be published.