Come sostenere una donna che soffre di problemi di infertilità

La famosa attrice e modella di Hollywood Chrissy Teigen si è aperta su di lei
lotta con l’infertilità. Ha rivelato sui social media che stava subendo
FIVET di nuovo per concepire. Ha spiegato che non le dispiaceva
processo impegnativo, ma ciò che la infastidiva era il costante inappropriato
domande che le venivano poste sul suo trattamento e sulla salute riproduttiva.

Sottoporsi a un trattamento di fecondazione in vitro è piuttosto stressante per le coppie che hanno a che fare con
infertilità, soprattutto per le donne. Ascoltare consigli non richiesti e doloroso
commenti sulla loro condizione possono essere dannosi per il benessere mentale.
Le persone nei loro circoli sociali dovrebbero sempre stare molto attenti a non esserlo
offensivo e ferire i loro sentimenti.

La salute mentale di una donna è importante prima o durante la gravidanza. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

Ecco alcune cose che non dovresti mai dire a qualcuno che sta subendo un trattamento di fecondazione in vitro

1. “Perché non adotti e basta?”

Sebbene l’adozione sia un’opzione per le coppie per creare una famiglia felice, in particolare
per le coppie sterili che non possono concepire, se una donna ha deciso di optare per il
Trattamento di fecondazione in vitro, è chiaro che sperano nella sua gravidanza e genetica
prole. Sono ben consapevoli che l’adozione è un’opzione disponibile, ma loro
hanno deciso di sottoporsi al trattamento di fecondazione in vitro dopo molte considerazioni. Persone attivamente
cercando di concepire non vogliono sentire che dovrebbero piuttosto arrendersi e adottare
invece. Potrebbero trovare un’osservazione sconsiderata sull’adozione offensivo e
irrispettosi nei confronti del loro desiderio di avere un figlio biologico.

2. “Sei già incinta?”

Le procedure di fecondazione in vitro possono richiedere del tempo. Ci sono più cicli coinvolti, diversi
vengono eseguiti test e scansioni. Se qualcuno si sottopone alla fecondazione in vitro chiede costantemente
se ha funzionato e sono incinte può essere molto demotivante. Una donna
sottoporsi a fecondazione in vitro annuncerà con gioia la sua gravidanza nel momento in cui il trattamento sarà
riuscito. Chiederglielo ancora e ancora può essere doloroso quando il risultato è
negativo.

3. “Dovresti monitorare il tuo ciclo mestruale e provare a rimanere incinta durante il periodo di ovulazione”.

Una persona che ha cercato così tanto di rimanere incinta e sta optando per un medico
il trattamento per concepire è sempre consapevole di quando sono più fertili. I dottori
stanno consultando hanno spiegato loro l’importanza di tracciare il
ciclo mestruale e periodo di ovulazione. Una persona alle prese con la fertilità
i problemi avranno sempre fatto la loro ricerca di base sul momento migliore per arrivare
incinta.

Con un’abbondanza di tracker della fertilità e app di monitoraggio del ciclo mestruale, non sarà inverosimile dire che tutti coloro che optano per il trattamento IVF sono esperti del loro periodo di ovulazione e ora cercano aiuto per il trattamento IVF per rimanere incinta come tutto altrimenti non ha funzionato. Sarà insensibile chiedere a una donna sottoposta a un trattamento di fecondazione in vitro di monitorare il suo ciclo mestruale per rimanere incinta.

Trattamento di fecondazione in vitroIl supporto è importante! Immagine per gentile concessione: Shutterstock

4. “Sei troppo vecchio adesso, perché non ci hai provato prima?”

Una delle cose peggiori che chiunque può fare a una donna in cerca di un trattamento di fecondazione in vitro è chiamarla “troppo vecchia per rimanere incinta” o chiamarla “troppo vecchia per far funzionare la fecondazione in vitro”. Chiedere perché non hanno provato a concepire prima non è solo invasivo, ma anche offensivo. Non c’è motivo per una coppia in cerca di un trattamento di fecondazione in vitro per giustificare qualcosa a nessuno. Non è l’ideale per una donna che cerca attivamente di concepire ascoltare commenti indesiderati su come avrebbe dovuto iniziare a provare prima. Cercare di non essere offensivo ma essere empatici è estremamente importante. Inoltre, l’età non è l’unica causa di infertilità.

5. “È colpa tua o del tuo partner?”

Questa è un’altra domanda invasiva che non si dovrebbe mai porre a una donna che va
attraverso il trattamento IVF. Fino a quando ea meno che la donna non voglia parlare dei problemi di infertilità sua o del suo partner, le persone non hanno il diritto di saltare a conclusioni affrettate. Incolpare o puntare il dito metterà solo a disagio la donna e non farà bene a nessuno.

6. “Non preoccuparti; rimarrai sicuramente incinta con la fecondazione in vitro”

Anche se la tua dichiarazione potrebbe essere con buone intenzioni, potrebbe aumentare le speranze di una donna che sta subendo un trattamento di fecondazione in vitro. Il tasso di successo della fecondazione in vitro dipende da molti fattori come l’età, la riserva ovarica, la qualità e la quantità di spermatozoi, ecc.

La coppia deve rimanere realistica quando si tratta delle percentuali di successo. Udito
cose come la fecondazione in vitro funzioneranno sicuramente possono aumentare le aspettative della donna.
Rimanere positivi è importante in tempi come questi, ma fallire al concepimento
dopo grandi aspettative può anche ferire profondamente una donna.

Leggi anche: Devi concentrarti sulla cura di te stesso durante il trattamento per la fertilità. Un esperto spiega perché

Trattamento di fecondazione in vitroNon ingombrare la mente di una donna che sta subendo la fecondazione in vitro. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

FIVET e salute mentale

Anche se può essere difficile sapere esattamente cosa dire a qualcuno che sta attraversando
IVF, è tua responsabilità mostrare loro il tuo amore e supporto con ogni commento che fai. A volte, anche i commenti ben intenzionati possono anche ferire una donna che sta attraversando un momento così difficile, ed è meglio scusarsi subito. Inoltre, devono mantenere la calma durante l’infertilità.

La fecondazione in vitro può avere un serio impatto sul benessere mentale ed emotivo di qualcuno
richiede farmaci pesanti, un programma disciplinato e un investimento monetario.
Se vuoi davvero aiutare ed essere di supporto, leggere la letteratura sui trattamenti per la fertilità ti aiuterà, quindi puoi immaginare di essere nei suoi panni ed entrare in empatia. Il modo migliore per aiutare qualcuno in questo momento è dire: “Sono qui per te”. e agire di conseguenza essendo lì per loro.

Leave a Reply

Your email address will not be published.