Cosa fare e cosa non fare per una neomamma

Aprile è considerato il mese internazionale della sensibilizzazione al taglio cesareo e questo lo rende un momento perfetto per parlare di questa comune procedura di parto. Dolore, indolenzimento e persino sanguinamento sono alcuni eventi comuni dopo aver avuto un bambino attraverso un intervento chirurgico cesareo. Il tuo corpo ha bisogno di tempo per riprendersi dopo aver subito questo importante intervento chirurgico addominale. Il taglio cesareo ha un impatto significativo sulla madre ed è essenziale che tu sia pienamente consapevole della procedura del taglio cesareo, del tempo di recupero e degli effetti collaterali.

Recupero dal taglio cesareo

Ognuno è diverso, quindi il tempo per le madri di rimettersi in piedi dopo un taglio cesareo varia da persona a persona. Gli esperti suggeriscono che il tempo normale per riprendersi completamente da un taglio cesareo è di 4-6 settimane. Tuttavia, dovresti aspettare per un periodo prolungato di 6-8 settimane o anche di più se desideri tornare ad attività più intense come il sesso e l’esercizio fisico. Dovresti concentrarti sulla cura di te stesso e del bambino durante questo periodo per guarire rapidamente. Ecco alcuni suggerimenti su quali attività evitare il parto cesareo!

Non tutte le madri hanno un parto vaginale. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

Attività fisica dopo il taglio cesareo

Alcune attività fisiche che le madri dovrebbero evitare dopo un taglio cesareo includono il sollevamento di oggetti più pesanti del bambino. Si raccomanda di evitare l’uso di assorbenti interni, di fare esercizio fisico intenso, di fare le scale o di fare sesso fino a quando non si ha il permesso del medico. Inoltre, dovresti fare la doccia normalmente invece dei bagni fino a quando l’emorragia e l’incisione postpartum non sono guarite. Anche se si dovrebbe evitare di fare allenamenti pesanti, camminare ogni giorno può essere utile in questi periodi, ma ricorda di riposare quando sei stanco. Dal momento che ti è permesso svolgere molte attività, potrebbe essere una buona idea dedicare questo tempo per legare con il piccolo.

Dieta dopo il taglio cesareo

Simile alle attività fisiche, ci sono molte restrizioni sulla dieta dopo un taglio cesareo. Poiché manca l’attività fisica, è fondamentale controllare la dieta ed evitare di consumare cibi che potrebbero essere difficili da digerire e aumentare la fatica. Mangiare cibi nutrienti e minerali è anche un must per aiutare a guarire dallo stress fisico ed emotivo.

Ecco alcuni prodotti alimentari che dovrebbero essere evitati dopo la consegna!

1. Cibo piccante: Provoca problemi gastrici e il bambino potrebbe anche assaporare il sapore piccante nel latte.

2. Bevande gassate: Anche le bevande gassate e i succhi di agrumi causano gas e dovrebbero essere evitati dopo il taglio cesareo.

3. Bevande contenenti caffeina: Bere caffè dovrebbe essere completamente evitato durante e dopo la gravidanza per il sano sviluppo del bambino.

4. Alcool: L’alcol dovrebbe essere evitato dopo il taglio cesareo. Durante la gravidanza, l’alcol può aumentare il rischio di aborto spontaneo e, dopo il parto, può interferire con la capacità della madre di allattare, danneggiando ulteriormente la crescita e lo sviluppo del bambino.

dieta post partoSì, le voglie possono continuare dopo la consegna, ma evita i fast food! Immagine per gentile concessione: Shutterstock.

5. Piatti freddi, crudi, fritti e fast food: Il cibo freddo e crudo è difficile da digerire e dovrebbe essere evitato dopo l’intervento chirurgico. Anche i fritti e i fast food possono causare complicazioni.

6. Alimenti che causano disturbi gastrici: Alcuni alimenti che producono gas includono sottaceti, cavoli, cavolfiori, piselli, fagioli, legumi, savoiardi, broccoli e cipolle.

7. Ghe: Il ghee dovrebbe essere evitato per almeno una settimana dopo il taglio cesareo.

Cura dell’incisione dopo il taglio cesareo

Un taglio cesareo è una procedura chirurgica in cui vengono praticate incisioni nell’addome e nell’utero per far nascere il bambino. I passaggi specifici necessari per prendersi cura dell’incisione dopo l’intervento chirurgico sono;

* Mantenere l’area circostante l’incisione asciutta e pulita
* Lavare l’incisione con acqua tiepida ogni giorno, ma non lasciare l’area bagnata a lungo.
* Non utilizzare prodotti detergenti con sostanze chimiche che possono peggiorare la ferita.

Leggi anche: Hai avuto un parto cesareo? Queste 5 precauzioni ti aiuteranno a guarire meglio

cesareoNon dimenticare di prenderti cura di te mentre ti prendi cura del tuo bambino. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

Asporto

Ricorda che prendersi cura di te stesso dopo il taglio cesareo è necessario per prevenire eventuali complicazioni. Concediti del tempo per guarire e concentrarti sulla tua attività fisica, dieta e cura delle incisioni. Si consiglia di consultare un medico in caso di dubbi sulla propria salute.

Leave a Reply

Your email address will not be published.