Ecco perché ti vengono i brufoli dopo aver mangiato i manghi

Oggi siamo qui per parlare dell’unica cosa degna della stagione estiva: i manghi! I frutti maturi, succulenti e deliziosi sono disponibili solo in questo periodo dell’anno che lo rende tollerabile. Senza fare grandi affermazioni sulla bontà dei mango, parliamo dell’unico aspetto negativo di questa gustosa delizia estiva. Sono i brufoli fastidiosi! I brufoli dopo aver mangiato i mango creano un ostacolo al nostro proclamato amore per il mango. Sospiro!

Cosa facciamo allora? Non li mangi affatto? Bene, potresti mantenere la tua malinconia per un’altra volta perché abbiamo un trucco che ti permetterà di rimpinzarti di mango senza la paura di brufoli e acne che ti spuntano sul viso!

Come evitare i brufoli dopo aver mangiato i manghi?

Tutto quello che devi fare è seguire l’antica tecnica di immergerli prima nell’acqua. Proprio come i nostri genitori indiani si divertivano all’aperto in un frutteto di mango senza frigorifero! Ma cosa fa immergerli nell’acqua per evitare che diventino il solito “generatore di brufoli”?

L’allenatore di Ayurveda Dimple Jangda ha condiviso un video dettagliato sui mango, sulla sua pagina dei social media. Nel suo video, Jangda spiega perché i mango tendono a darti brufoli, acidità e bruciore di stomaco a volte.

Mangia mango ma non far scoppiare i brufoli! Immagine per gentile concessione: Shutterstock

Perché ti vengono i brufoli dopo aver mangiato i manghi?

Le proprietà dei brufoli del mango sono da attribuire all’acido fitico presente in esso. L’acido fitico nei manghi genera calore nel corpo. Immergerli in acqua aiuta a lisciviare l’accesso di questo acido fitico e a renderli meno generatori di calore.

Il liquido bianco e molle dei manghi contiene acido fitico antinutriente che disturba l’assorbimento di vitamine e minerali. I manghi di solito aumentano la temperatura del corpo, producendo la termogenesi. Pertanto, immergerli in acqua per mezz’ora riduce le sue proprietà termogeniche.

Giornata nazionale del mango
Se ti vengono i brufoli dopo aver mangiato i manghi, immergili prima di mangiarli. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

L’ammollo del mango in acqua riduce il calore naturale (taasir) e lo rende sicuro per il corpo e la pelle.

Perché i manghi a volte causano bruciore di stomaco e acidità?

Jangda spiega nel suo video che le persone con Pitta i dosha sono più inclini agli effetti collaterali dei manghi. Poiché il loro corpo intrappola già il calore, i mango lo fanno accumulare ancora di più. Ciò si traduce in problemi di salute come bruciore di stomaco, acidità e indigestione in alcuni. Pertanto, consiglia alle persone con pitta dosha di limitare l’assunzione di mango a un solo frutto al giorno!

Dai un’occhiata al suo post qui:

Ecco tre modi per rimpinzarsi di mango meno brufoli, acidità e bruciore di stomaco:

1. Ricordati di metterli in ammollo per 2 ore per prevenire i brufoli dopo aver mangiato i manghi.
2. Includi anche un bicchiere di latte vegano o a base di latte nella tua dieta quando mangi mango per bilanciare il calore corporeo.
3. Evita di mescolare i manghi maturi con lo yogurt poiché aumenta il calore corporeo e può causare squilibri di pitta.

Ecco un’estate sana con il re di tutti i frutti, il mango!

Leave a Reply

Your email address will not be published.