Effetti collaterali dell’amla e chi non dovrebbe consumarlo

Potresti amare l’amla per i suoi numerosi benefici per la salute, la pelle e i capelli, ma consumarlo in grandi quantità non è davvero una buona idea ragazze! Leggi per conoscere gli effetti collaterali dell’amla.

Amla, alias l’uva spina indiana, è un tesoro di benefici per la salute. Tutto grazie alla presenza di vitamine essenziali e antiossidanti che aiutano a promuovere la buona salute. Inoltre, questo superfood ha numerosi benefici per la pelle, i capelli, la salute mentale, ecc. Anche l’Ayurveda, l’antica pratica medicinale indiana, include l’amla nella maggior parte dei suoi rimedi per le sue proprietà medicinali benefiche. È quindi diventato molto conosciuto nel settore per lo stesso. Ma l’amla può anche avere alcuni effetti collaterali soprattutto se la consumi più di quanto potrebbe essere necessario.

HealthShots ha parlato con la dott.ssa Archana Batra, dietista, nutrizionista, fisioterapista ed educatore certificato sul diabete, per comprendere gli effetti collaterali dell’amla e chi non dovrebbe consumarla.

Il dottor Batra ha detto: “Proprio come ogni altra cosa, anche amla ha vari pro e contro. Il superfood può anche rivelarsi dannoso se consumato in quantità eccessive o in determinate condizioni senza il consulto di un medico o di un dietologo.

La piccola uva spina indiana o amla è un concentrato di vitamine e minerali. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

Pertanto, è necessario comprendere i diversi effetti collaterali che possiede l’amla per conoscere gli effetti che potrebbe avere sul nostro corpo consumando il cibo in diverse situazioni.

Chi non dovrebbe consumare amla?

1. L’amla non è per i pazienti con ipotensione

Poiché l’amla è noto per aiutare l’ipertensione, ha grandi capacità di abbassare e mantenere la pressione sanguigna. Ma nel caso in cui si soffra di ipotensione, cioè bassa pressione sanguigna, è consigliabile evitare un consumo eccessivo di amla e dedicarsi all’esercizio per mantenere il livello di pressione sanguigna mantenuto.

2. Amla non è per il basso contenuto di zucchero

“L’amla cruda è anche nota per le proprietà benefiche come rimedio casalingo per regolare il diabete grazie alle sue ricche proprietà di fibre che possono assorbire lo zucchero in eccesso. Ma se soffri di un basso livello di zucchero (ipoglicemia) o stai assumendo regolarmente farmaci anti-diabetici, il caso potrebbe non essere lo stesso per te”, ha affermato il dottor Batra. Il cibo meraviglioso può ostacolare i farmaci e anche abbassare la glicemia a un livello estremo.

Consumare troppa amla può innescare questi effetti collaterali, secondo il dottor Batra:

1. I pazienti cardiopatici dovrebbero stare attenti

L’amla può anche portare ad alcune reazioni negative con alcuni farmaci. Quindi, le persone che soffrono di disturbi cardiaci devono consultare il proprio medico per il consumo di amla.

effetti collaterali di amlaProteggi il tuo cuore consumando amla con moderazione. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

2. Può innescare l’acidità

Il cibo è ricco di vitamina C e un’ottima fonte di acido ascorbico. Essendo di natura acida, può innescare acidità e causare irritazione allo stomaco per le persone che hanno avuto una storia di problemi di iperacidità.

3. Può rendere dure le feci

L’amla è senza dubbio un rimedio noto per la stitichezza grazie al suo ricco contenuto di fibre. Tuttavia, un consumo eccessivo può indurire le feci.

4. Può verificarsi disidratazione

L’amla ha proprietà diuretiche e aumenta la produzione di urina nel corpo. Quindi, in alcuni casi, può anche portare a disidratazione e perdita di peso. Quindi, le donne incinte dovrebbero anche essere molto caute durante il consumo di amla.

5. Può causare problemi alla pelle

Essere un diuretico significa che aiuta a sbarazzarsi di tossine e rifiuti dal nostro corpo. Ma se questa perdita d’acqua non viene reintegrata, la disidratazione può portare alla perdita di lucentezza della pelle, causando così secchezza e invecchiamento precoce.

effetti collaterali di amlaAmla è una buona pelle, ma fai attenzione con la sua assunzione. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

6. Può verificarsi la caduta dei capelli

Un consumo eccessivo di amla promuove anche secchezza del cuoio capelluto, caduta dei capelli, prurito, forfora e altri problemi legati al cuoio capelluto.

Quindi, come consumare l’amla in sicurezza?

“L’unica chiave durante il consumo di amla è la considerazione della quantità di assunzione. L’amla è un alimento molto benefico se assunto con moderazione. Ma può anche portare a vari problemi se non si presta attenzione alla quantità di consumo di amla ed è, quindi, consigliabile mangiare 1 o 2 amla al giorno o consultare il medico”, ha affermato l’esperto.

Leave a Reply

Your email address will not be published.