I pazienti diabetici possono proteggersi dai danni renali?

L’India è pubblicizzata come la capitale mondiale del diabete. L’aumento previsto del numero di diabetici dovrebbe essere del 58% da 51 milioni nel 2010 a 87 milioni nel 2030. Con questo aumento esponenziale del diabete, anche il numero di malattie renali diabetiche aumenterà in modo esponenziale. Ma i pazienti diabetici possono invertire il danno renale?

Per saperne di più sul diabete e sul rischio di danni ai reni, HealthShots ha parlato con il dottor Amjad Khan Pathan, consulente, dipartimento di nefrologia.

Il rene è un organo molto importante per mantenere l’omeostasi nel corpo. Tuttavia, lo zucchero incontrollato mette un ulteriore stress sui reni. Quando parliamo di danni ai reni causati dal diabete, dobbiamo renderci conto che i danni ai reni iniziano a verificarsi nel momento in cui ti viene diagnosticato il diabete. Ma poiché la riserva di funzionalità renale è sufficiente, gli effetti non si manifestano finché non perdi circa il 50 percento della funzionalità renale.

Quali sono i segni di danno renale nei pazienti diabetici?

Tipicamente, il danno al rene con il diabete inizia con la perdita di proteine ​​nelle urine. Te ne accorgerai individuando la schiuma nelle tue urine. In questa fase, in una certa misura, invertire il danno al rene con un trattamento adeguato.

In che modo i pazienti diabetici possono prevenire il danno renale?

La chiave per invertire o prevenire il danno renale è la diagnosi precoce. Non appena ti viene diagnosticato il diabete, chiedi al tuo medico di controllare regolarmente la tua funzionalità renale. Viene fatto eseguendo un semplice test delle urine per proteine ​​​​e analisi del sangue. Questo aiuterà nella diagnosi precoce dei danni ai reni e il tuo medico dovrebbe essere in grado di prescriverti un trattamento.

Rimani positivo per la salute dei tuoi reni! Immagine per gentile concessione: Shutterstock

Quali cambiamenti nello stile di vita devono essere apportati dai pazienti diabetici?

Dobbiamo renderci conto che il diabete non è una malattia che può essere curata solo con i farmaci. La gestione del diabete richiede un approccio olistico e anche un cambiamento nello stile di vita. “Non appena vieni rilevato con il diabete, dovremmo lavorare su tutti e tre i principi della gestione del diabete che sono esercizio, dieta e medicine tempestive”, afferma il dottor Pathan.

L’esercizio fisico è uno dei pilastri principali nel controllo del diabete. L’esercizio fisico regolare aiuterà non solo a controllare lo zucchero, ma ti aiuterà a mantenere il peso corporeo ideale che preverrà molte malattie. Una dieta sana con meno zucchero, sale e cibi ricchi di carboidrati raffinati aiuterà a tenere sotto controllo il diabete e, a sua volta, a proteggere i reni.

correre per dimagrireL’esercizio fisico regolare aiuterà a tenere sotto controllo la glicemia per i pazienti diabetici. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

Il dottor Pathan afferma: “L’assunzione di medicinali e insulina appropriati al momento giusto e regolarmente ti aiuterà a raggiungere i livelli di zucchero nel sangue target. Ogni tre mesi fai controllare il tuo HBA1C che ti darebbe i livelli medi di zucchero nel sangue negli ultimi tre mesi.

Evitare l’automedicazione e non assumere antidolorifici senza la prescrizione del medico. Alcuni dei medicinali possono danneggiare il rene. Consultare immediatamente il medico se si ha sensazione di bruciore nelle urine, frequente bisogno di urinare, urine arrossate o torbide, febbre o dolore alla schiena. Questo può denotare un’infezione o un blocco nel rene che può essere facilmente trattato dal medico.

Con tutte queste precauzioni e visite regolari dal medico saremo in grado di pre-diagnosticare una malattia renale. Si spera che questo lo inverta e prevenga in larga misura l’insorgenza di malattie renali.

Leave a Reply

Your email address will not be published.