Le pillole per il peso funzionano davvero? Scopriamolo

Se il tuo obiettivo è perdere peso, devi aver pensato una volta di provare le pillole dimagranti. Tuttavia, potresti aver smesso dopo esserti chiesto se funzionano davvero e se sono sicuri o meno. Se stai ancora valutando se le pillole dimagranti funzionano, possiamo mostrarti una direzione.

Di recente, questa domanda è stata affrontata dal dottor Siddhant Bhargava, che è anche nutrizionista per l’attrice di Bollywood Alia Bhatt, in un recente post su Instagram.

La sua risposta a questa domanda è stata chiara:

“Sì, le pillole dimagranti funzionano!”

Esistono diversi tipi di pillole dimagranti, secondo lui:
* Bruciagrassi
* Soppressori dell’appetito
* Assorbimento dei grassi (pillole di prevenzione)

Controlla questo post:

I bruciagrassi ti aiutano a perdere peso?

I bruciagrassi sono integratori alimentari che affermano di contenere composti naturali o artificiali per aiutare a perdere peso e tornare in forma.

Il dottor Bhargava ha affermato: “I bruciagrassi sono principalmente a base di caffeina e contengono 500-600 g di caffeina. Aumentano il tuo tasso metabolico. Ma possono anche avere alcuni effetti collaterali come palpitazioni, secchezza della bocca e stanchezza. Di solito, gli atleti li consumano. Non lo consigliamo alla popolazione normale”.

Per avere maggiori informazioni a riguardo, abbiamo chiesto al Dott. Manish Motwani, Chirurgo Bariatrico Capo – Aastha Bariatrics – Centro di Eccellenza in Chirurgia Metabolica e Bariatrica.

Spiegando le pillole bruciagrassi, ha detto: “Questi integratori funzionano bloccando il grasso, sopprimendo l’appetito e accelerando il metabolismo. Ricorda che il grasso non scomparirà magicamente.

Una parola di cautela: l’uso di bruciagrassi può portare all’ipertensione. È meglio evitarli e perdere peso con l’aiuto di dieta ed esercizio fisico. Non ci sono prove concrete disponibili che suggeriscano che i bruciagrassi aiutino a combattere il rigonfiamento.

I soppressori dell’appetito sono efficaci?

Anche il soppressore dell’appetito è un tipo di pillola dimagrante. Funziona sopprimendo l’appetito in modo da consumare meno calorie per accelerare il percorso di perdita di peso.

Qual è la tua scelta: pillole dimagranti o dimagranti? Immagine per gentile concessione: Shutterstock

Il dottor Motwani ha affermato: “I soppressori dell’appetito sono un tipo di farmaco dimagrante (pillola dietetica) che aiuta a grigliare il grasso in eccesso frenando la fame o facendoti sentire pieno. Possono permetterti di gestire i morsi della fame o farti sentire sazio più velocemente con meno cibo. Si ritiene che questi soppressori dell’appetito siano utili nella perdita di peso quando si tratta di persone in sovrappeso o obese. Ma l’uso non monitorato può portare a diarrea, vertigini, nausea, costipazione e insonnia”.

Un po’ di assorbimento dei grassi (pillole di prevenzione)

La pillola per l’assorbimento dei grassi aiuta a ridurre la quantità di grasso alimentare assorbito nell’intestino scomponendo il grasso alimentare in parti più piccole in modo che possa essere utilizzato per produrre energia.

Il dottor Motwani afferma: “Le pillole per l’assorbimento dei grassi sono farmaci da banco usati per aiutare le persone a perdere peso. Queste pillole bloccheranno il grasso dall’intestino. Affermano di ridurre il grasso viscerale, associato a diabete di tipo 2, ipertensione, malattie cardiache e ictus. È essenziale attenersi a una dieta ipocalorica e povera di grassi durante l’assunzione delle pillole”.

I soppressori dell’appetito e l’assorbimento dei grassi sono pillole su prescrizione medica e possono funzionare, secondo il dottor Bhargava. Ma non prenderli senza consultare il medico perché possono rivelarsi dannosi per te.

A chi i medici prescrivono le pillole dimagranti?

Dobbiamo essere consapevoli che l’obesità è un problema medico e deve avere una soluzione scientifica.

pillole dimagrantiSicuramente, la perdita di peso richiede tempo e fatica, ma non è impossibile. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

“Questa soluzione scientifica viene eseguita sulla base della messa in scena del livello di obesità che viene eseguito secondo l’indice di massa corporea (BMI), in cui i pazienti con meno di 30 BMI sono candidati per soppressori dell’appetito o bruciagrassi”, ha affermato il dottor Motwani.

Leggi anche: Qual è l’intervento chirurgico dimagrante più sicuro? Uno studio analizza

Una volta che il BMI è superiore a 30, l’unica soluzione diventa la chirurgia laparoscopica per la perdita di peso o la chirurgia bariatrica per ottenere una perdita di peso a lungo termine e anche eliminare i problemi medici associati.

Leave a Reply

Your email address will not be published.