Perché il check-up annuale è importante per le donne?

Potresti pensare che non sia necessario, ma dopo la pubertà, le donne devono continuare a sottoporsi a screening ginecologici annuali, fino al compimento dei 65 anni. Ecco perché è qualcosa che devi fare, senza indugio!

Un ginecologo è un medico specializzato in organi riproduttivi femminili e femminili che includono l’utero, le tube di Falloppio, le ovaie, il seno, la vagina e la vulva. Questi specialisti sono formati per guidare le donne dall’adolescenza fino alla vecchiaia, al fine di comprendere le loro mutevoli esigenze di assistenza sanitaria riproduttiva. Le donne dovrebbero visitare i loro ginecologi almeno una volta all’anno per fare uno screening per valutare lo stato della loro salute riproduttiva. Ricorda che questi screening aiutano a rilevare eventuali problemi in tempo, quindi NON ritardare!

Lo screening condotto dai ginecologi comprende esami pelvici, pap test, clamidia e gonorrea, test HIV, test per l’epatite C, esame clinico del seno, mammografia, misurazioni della densità ossea, screening del cancro e test e trattamento per le infezioni vaginali.

Alcune condizioni che possono essere rilevate con l’aiuto di screening ginecologici sono:

Tieni alta la guardia effettuando controlli sanitari annuali! Immagine per gentile concessione: Shutterstock

È necessario sottoporsi a uno screening ginecologico annuale?

I test di screening ginecologici annuali sono essenziali per tutte le donne, indipendentemente dal fatto che siano sessualmente attive o meno. È sempre meglio rilevare le anomalie nel corpo nelle fasi iniziali e trattarle prima che diventino troppo gravi, causando ulteriori complicazioni. Con l’aiuto di un pap test e di esami pelvici, i medici esaminano le cellule della cervice per verificare se sono cancerose o meno. Questo è indicativo di cancro cervicale o qualsiasi altra indicazione precancerosa.

Inoltre, confermano anche se tutte le parti riproduttive sono sane e se le perdite vaginali sono naturali e sane. Pertanto, è necessario sostenere un esame di screening ginecologico annuale, se si è in buona salute sessuale e riproduttiva.

Potrebbero esserci dei dubbi nella tua mente se hai intenzione di visitare un ginecologo per la prima volta. Abbiamo tutte le risposte:

C’è un’età adeguata per iniziare a vedere un ginecologo?

Si consiglia di visitare un ginecologo per i controlli ogni anno se hai più di 21 anni e dovresti continuare a farlo fino all’età di 65 anni. La frequenza delle visite a un ginecologo diminuisce dopo la menopausa se i risultati precedenti sono sani. Può anche differire da donna a donna in base alla sua età, ai fattori di rischio personali e alla storia familiare. Anche le ragazze adolescenti che hanno raggiunto la pubertà e hanno iniziato le mestruazioni possono anche visitare un ginecologo.

ginecologoTieni da parte le tue paure mentre incontri un ginecologo. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

Come ci si può preparare per una visita ginecologica?

La cosa più importante è trovare un ginecologo professionale e affidabile per te stesso, che si tratti di un medico donna o uomo, con chiunque tu sia a tuo agio. Anche dopo aver scelto con cura un medico, potresti sentirti insicuro nell’aprirti con loro. Non dovresti mai dimenticare che questi medici hanno molti pazienti come te e non c’è nulla di cui vergognarsi o imbarazzarsi.

Una volta scelto un medico, è meglio capire i possibili esami che potrebbero essere condotti per essere meglio preparati. Il medico esaminerà il seno per verificare la presenza di grumi o cisti. Esamineranno quindi la tua vulva, vagina e perineo per verificare la presenza di eventuali problemi. Tutti questi test potrebbero sembrare spaventosi per un principiante, ma non essere colto alla sprovvista quando il medico li menziona.

Il giorno della tua visita dal ginecologo, ricordati di bere molta acqua se devi fare un’ecografia o un campione di urina. Il medico può anche chiedere alla tua famiglia la storia medica, la storia della ginecologia, la dieta, l’attività sessuale, l’immunità, il controllo delle nascite, le malattie sessualmente trasmissibili e le scelte di stile di vita. Si consiglia inoltre di registrare tutti i sintomi che si verificano per la comodità del medico.

check-up annuale per le donneRitardare una visita ginecologica può essere pericoloso. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

Alcuni dei segni a cui prestare attenzione e condividere con il tuo ginecologo sono:

  • Dolore pelvico o gonfiore improvviso
  • Periodi irregolari o mancanza di periodi
  • Sanguinamento anomalo o abbondante
  • Rapporto sessuale doloroso
  • Scarico vaginale anormale
  • Cambiamenti vulvari
  • Infezioni urinarie
  • Sintomi della menopausa
  • Secrezione improvvisa del capezzolo

Le donne spesso ignorano la loro salute riproduttiva e ritengono che visitare un ginecologo non sia essenziale. L’importante è diagnosticare condizioni mediche sottostanti che richiedono un trattamento immediato. A seconda della diagnosi, potresti essere indirizzato a un altro specialista o i tuoi trattamenti potrebbero comportare farmaci e interventi chirurgici.

Leave a Reply

Your email address will not be published.