Scambi di cibo sano che puoi fare

Se soffri di infiammazione nel tuo corpo, assicurati di seguire una dieta anti-infiammatoria. Un esperto condivide suggerimenti!

L’infiammazione è un evento comune quando un irritante entra in contatto con il proprio corpo. Che si tratti di batteri, virus o funghi; lesioni come graffi e ferite, o postumi di sostanze chimiche: possono esserci molte cause di infiammazione. Ma quando si tratta di cibi che spesso ne sono colpevoli includono caffè, zucchero, alcol o persino latticini. Ma puoi cambiarlo con una dieta antinfiammatoria.

Secondo l’allenatore della salute Simrun Chopra, fondatore di Nourish con Sim, ci sono diversi cibi alternativi.

Puoi ridurre l’infiammazione nel tuo corpo con i cibi giusti. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

Alimenti per una dieta antinfiammatoria:

1. Evita lo zucchero

Bevande ad alto contenuto di zuccheri come bibite, succhi di frutta. Nomi diversi usati per gli zuccheri sono sciroppo di mais, fruttosio, destrosio, sciroppo d’oro, saccarosio e maltosio. Snack dolci, cioccolatini, pasticcini e caramelle sono i colpevoli di una maggiore assunzione di zucchero.

Sostituto sano: dolcificanti naturali in quantità minime come stevia, miele, melassa di coriandolo, sciroppo d’acero, ecc. Il modo migliore per ottenere lo zucchero è aggiungere frutta che fornisce anche vitamine, antiossidanti e fibre come mele, frutti di bosco (come mirtilli, lamponi, e more).

2. Evitare l’olio da cucina

Dovresti evitare oli polinsaturi come semi di cotone, semi d’uva, mais e girasole, in una dieta antinfiammatoria. Questi oli sono più spesso utilizzati anche negli alimenti trasformati.

Sostituto sano: cerca di includere nella tua dieta olio extra vergine di oliva, olio di macadamia, olio di mandorle, qualsiasi olio che provenga da noci e alcuni semi.

zucchero Sostituisci lo zucchero con sostituti più sani. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

3. Grassi trans

Dovresti mantenere la distanza da fast food, cibi fritti, prodotti da forno in commercio, qualsiasi cosa fatta con olio parzialmente idrogenato o grasso vegetale. Il burro di arachidi preparato in commercio è un esempio di olio parzialmente idrogenato.

Sostituto sano: burro di arachidi fatto in casa e naturale e cibi senza grassi trans. Leggi le etichette e scegli quelli che sono veramente privi di grassi trans. Includi nella tua dieta noci come noci, mandorle, noci pecan e nocciole.

4. Latticini

Evita i latticini interi come la cagliata, il burro, il formaggio. Molte torte, cracker, salse alla crema, cereali in scatola e cioccolatini contengono ingredienti a base di latte. Leggere gli ingredienti prima di acquistare uno di questi prodotti aiuterà.

Sostituto salutare: latte di cocco o di mandorle o di soia. Il kefir o lo yogurt non zuccherato possono essere un sostituto per chi è allergico al latte.

Leggi anche: Dalla riduzione del colesterolo ai livelli di zucchero, Yam o Ratalu possono fare tutto!

carne lavorataLe carni lavorate e rosse non sono salutari. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

5. Carni rosse e carni lavorate

Da evitare le comuni carni rosse come manzo, agnello e maiale, mentre le carni lavorate sono prosciutto, salsiccia e salame. Prenderli nelle giuste porzioni e dalle giuste fonti aiuta. La carne lavorata, tuttavia, è un completo no.
Sostituto sano: nessuna quantità di carne lavorata è sicura. Sostituisci la maggior parte della tua carne rossa con verdure a foglia verde scuro biologiche come cavoli, spinaci e cavolo cappuccio, pollame, pesce e relega la carne rossa a un trattamento settimanale. Scegli tagli magri e animali nutriti con erba. Non cuocere troppo: questo aiuta a ridurre la formazione di calore generato dai contaminanti alimentari. Usa la cottura a calore umido come lo stufato e la bollitura più spesso rispetto ai metodi a calore secco come la griglia o la frittura.

Gli acidi grassi Omega-3 sono “grassi buoni” che possono aiutare a proteggere da malattie cardiache, cancro, artrite e altre condizioni. Gli alimenti ricchi di acidi grassi omega-3 includono: semi di lino, pesce grasso (come salmone, aringa, sgombro, sardine e acciughe).

6. Alcool

Evita birra, sidro, liquori, liquori e vini.

Sostituto salutare: un’acqua fresca, dissetante, pura e filtrata! O il tè verde. Limita il consumo di qualsiasi tipo di alcol a un bicchiere al giorno o meno. Avere cioccolatini fondenti e ciliegie per le voglie. Inoltre, limitare il consumo di alimenti trasformati e confezionati. Usa erbe e spezie antinfiammatorie o dolcificanti naturali per aggiungere sapore ai tuoi piatti. Ci sono anche prove che alcune erbe e spezie, come lo zenzero, la curcuma e l’aglio, possono aiutare ad alleviare l’infiammazione.

Leggi anche: 6 diete antinfiammatorie da seguire tra i 20 e i 30 anni per prevenire l’artrite reumatoide

grani raffinatiL’infiammazione può essere controllata. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

7. Grani raffinati

I più comuni sono il riso bianco, la farina bianca, il pane bianco, le tagliatelle, la pasta, i biscotti e la pasticceria. Questi grani raffinati subiscono un’ulteriore lavorazione per esaltarne il gusto e spesso hanno molto sale, zucchero, aromi artificiali e olio parzialmente idrogenato nel processo.

Sostituto sano: prendi cereali minimamente lavorati. Se sei un appassionato panettiere o pasticcere, investi in un mulino per cereali per produrre la tua farina. Quando acquisti prodotti a base di cereali, non prendere sempre la parola sulla scatola. Se si dice “fatto con cereali integrali”, non vi è alcuna garanzia che i cereali integrali siano ancora intatti al 100%. Quindi se non è biologico o non sembra vicino allo stato naturale, non comprarlo.

Leave a Reply

Your email address will not be published.