Soffri di dolore al seno? Ecco tutto ciò che devi sapere sui disturbi del seno

Che si tratti di dolore, noduli o perdite, le donne possono affrontare molteplici problemi legati al seno. È risaputo che non tutti i noduli che potrebbero essere trovati nel torace sono di natura cancerosa e alcuni di essi potrebbero essere anche noduli benigni al seno. L’importante è che sappiamo di questi disturbi al seno.

La maggior parte delle malattie del seno comprende uno spettro di malattie benigne e maligne. Qualunque sia il disturbo al seno, l’obiettivo chiave della valutazione e dell’esame è principalmente escludere le possibilità di cancro e affrontare i sintomi.

Dovresti essere in grado di riconoscere qualsiasi differenza nella salute del tuo seno. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

Il requisito della valutazione varia in base all’età del paziente, al tipo di problema clinico e ai fattori di rischio.

Tipi di disturbi al seno:

1. Dolore al seno

Il dolore al seno è uno dei disturbi mammari più comuni per i quali le donne consultano un medico. La consapevolezza sul cancro al seno e la preoccupazione per la mastalgia è la ragione principale dell’aumento delle persone che riconoscono il problema. Il dolore al seno correlato alla mastalgia è comune nelle donne in pre e post-menopausa ed è un raro sintomo di cancro al seno. È necessario valutare il dolore al seno attraverso un esame fisico. La maggior parte del dolore al seno è associato al ciclo mestruale ed è grave appena prima delle mestruazioni. Il dolore al seno dovrebbe essere trattato e curato molto seriamente.

2. Masse mammarie:

Spesso è difficile determinare cosa costituisca una massa dominante, soprattutto nelle donne appena prima della menopausa. È caratterizzato dall’osservazione di quanto sia persistente durante tutto il ciclo mestruale. Le masse possono essere discrete o poco definite, differiscono nel carattere dagli altri tessuti mammari. La diagnosi di una massa dominante potrebbe essere di diversi tipi che includono necrosi grassa, macrocisti, fibroadenoma, aree prominenti di cambiamento fibrocistico o persino cancro. Le masse mammarie possono essere di due tipi, massa mammaria cistica e massa mammaria solida. Diventa molto importante consultare il medico se si trova qualsiasi tipo di nodulo dentro e intorno al seno.

secrezione dal capezzoloI disturbi della mammella possono essere di diversi tipi. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

3. Scarico del capezzolo:

Molto spesso è dovuto a un processo benigno. È un problema al seno comune che è stato segnalato in circa il 15% delle donne con malattia mammaria benigna e nel 4% delle donne con cancro al seno. La valutazione della secrezione del capezzolo viene eseguita per determinare se la secrezione è fisiologica o patologica. Le scariche per fisiologia possono essere caratterizzate solo da compressione e da coinvolgimenti multipli. E questi sono per lo più bilaterali. E, se la scarica è spontanea, o associata a massa, può essere classificata come patologica. Questi sono unilaterali e limitati a un condotto. In ogni caso, lo scarico potrebbe essere di colore chiaro, bianco, giallo o verde scuro.

Valutazione dei disturbi della mammella:

I medici chiedono informazioni sui sintomi che si hanno o sulle cause di qualsiasi tipo di disturbo al seno. Se è presente un nodulo al seno, qualsiasi spessore, cambiamento di dimensioni o forma o arrossamento possono essere alcuni sintomi. Bisogna conoscere il modo per valutare o esaminare se stessi:

Esame del seno:

Questo può essere fatto da soli o il medico farebbe l’esame. Si può fare un autoesame. Mentre ti fai la doccia o ti vesti, guarda il seno e controlla se ci sono cambiamenti nelle dimensioni o nella forma. Oppure stringi le mani dietro la testa e tienile strette. Questo aiuta a notare qualsiasi cambiamento correlato al cancro. Oppure appoggia saldamente le mani sui fianchi e spingi le spalle e i gomiti in avanti, controlla se ci sono cambiamenti nella forma o nel contorno. Se si riscontrano cambiamenti, consultare il medico e spiegare lo stesso al medico.

Se il medico rileva qualche cambiamento, all’individuo potrebbe essere chiesto di eseguire il test mediante mammografia, ecografia o risonanza magnetica (MRI). Il che aiuterebbe a farsi un’idea chiara della crescita o del cambiamento di forma o dimensione del seno. Il test controlla le anomalie del seno e valuta le anomalie che sono state identificate, come i noduli.

Leggi anche: Rileva precocemente il cancro al seno con l’aiuto di un autoesame

cancro al senoPrevenire è meglio che curare. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

Come prevenire i disturbi al seno

I disturbi della mammella possono essere prevenuti principalmente facendo esercizio, seguendo uno stile di vita sano, facendo regolarmente gli auto-esami del seno e sottoponendosi regolarmente a uno screening mammografico. Se l’individuo nota grumi, cambiamenti nelle dimensioni o nella forma del seno, si consiglia di consultare immediatamente un medico e fare un controllo. L’individuo ha bisogno di spiegare tutti i sintomi e i dolori in dettaglio al medico in modo che il medico abbia un’idea chiara di ciò che la persona sta attraversando.

Leave a Reply

Your email address will not be published.