Vantaggi della condivisione di episodi di abuso sessuale

Non è facile condividere i ricordi amari della tua vita, ma se lo fai con la persona giusta, potrebbe aiutarti molto.

Ricordi quella scena d’impatto del film Highway, in cui Alia Bhatt racconta come è stata abusata sessualmente da suo zio? Hai notato quanto fosse sollevata, dopo aver rilasciato il suo trauma? Bene, il punto che stiamo cercando di sottolineare qui è che comunicare o condividere un episodio di abuso sessuale non ti renderà debole. In effetti, ti rende più forte.

L’abuso sessuale non è un gergo recente, anche se ora le persone hanno iniziato a condividere le loro esperienze. Questo non ha solo creato consapevolezza tra i genitori ma anche i bambini; la maggior parte di loro sa che se succede qualcosa di sbagliato o qualcuno ti tocca e ti senti a disagio, non dovresti esitare a dirlo ai tuoi genitori o a un’altra persona di cui ti fidi. Che ci crediate o no, la comunicazione è la chiave.

Condividere la tua storia di abusi sessuali può evitare la possibilità di gravi problemi di salute mentale

Secondo gli esperti, se tieni il trauma dentro di te, ti perseguita letteralmente. Non solo scuoterà la tua fiducia, ma causerà anche problemi di fiducia. Può isolarti dal resto del mondo. Se sei tagliato fuori socialmente, ci sono possibilità che continuerai a riavvolgere quell’episodio nella tua testa in loop, e questo peggiorerà ulteriormente le cose.

Uno spazio mentale sano è importante. Nel caso in cui tu abbia un problema irrisolto che domina la tua mente, non sarà possibile. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

Secondo la dott.ssa Sapna Bangar, psichiatra e direttrice del Mpower The Center – Mumbai, la condivisione può semplificare molte cose. Dice: “Assolutamente, è particolarmente importante rivelarlo a un professionista. Le vittime di abusi sessuali attraversano molte emozioni negative come shock, angoscia, vergogna, rabbia, senso di colpa, insicurezza e conseguente mancanza di fiducia. Quindi, è molto importante discuterne con un professionista, poiché a volte potresti credere che l’abuso sia accaduto molto tempo fa e non sia correlato, ma di solito un trauma irrisolto può portare a molteplici problemi. Non c’è mai un modo o un momento giusto o sbagliato per rivelare l’abuso sessuale. La vittima dovrebbe essere mentalmente preparata ad affrontare le successive emozioni che ciò potrebbe comportare, come rivivere il trauma, la repressione, la vergogna e il dubbio. Ma se i sentimenti non vengono trattati in modo sensibile, possono lasciare problemi a lungo termine come PTSD, ansia, depressione, abuso di sostanze e disturbi della personalità”.

Inoltre, condividere la tua storia con il tuo partner può anche aiutarti a rafforzare il tuo legame.

Condividere casi di abuso sessuale può mettere in guardia anche gli altri

Se tieni le cose per te, dà fiducia a chi abusa che può sfuggire alle conseguenze. Inoltre, renderà anche la famiglia consapevole dell’atto della persona e sarà più vigile.

Quindi, il tuo coming out non può solo aiutare te, ma anche altre persone!

aiutare qualcuno con la depressioneTutto sembra più impegnativo quando hai a che fare con la depressione. Tienilo a mente, quando parli con il tuo amico. Immagine gentilmente concessa: shutterstock

Stai pianificando di rivelare un incidente a qualcuno? Questo può aiutare

  • Se hai deciso di condividere tutto, assicurati di chi sarà il tuo confidente. Può essere qualcuno della famiglia o forse un professionista. Ma scegli sempre una persona che si fida di te e che può confortarti, perché tali rivelazioni possono essere emotivamente cariche.
  • Anche quando rivelare la tua storia è importante. La persona deve avere la sua piena attenzione in modo che possa capire ed essere abbastanza matura per capire la tua situazione.
  • Anche il luogo in cui vuoi condividere l’incidente è importante. Dovrebbe essere un posto dove ti senti a tuo agio a parlarne. In questi casi è sempre meglio un luogo privato, perché in caso di discussione imprevista non dovrebbe esserci un momento di imbarazzo e di agonia.
  • Anche il modo in cui vuoi farlo è totalmente la tua chiamata. Vuoi farlo di persona o vuoi parlare durante una chiamata: la decisione spetta a te. Guarda dove sta il tuo comfort. Inoltre, guarda:

    Anche se il risultato della conversazione non è quello che avevi desiderato, ma ricorda che sei più forte di così, e questo ti aiuterà!

Leave a Reply

Your email address will not be published.